Persone

da 2 a 4 partigiani.

GENERAZIONE

generazione

Genere

Azione, Guerra

Game master

Quarta avventura giocata presso i padroni di casa di Exit Room Cracovia. Il fatto di avere la sede proprio dietro il nostro hotel era una tentazione troppo appetitosa🤤. Inoltre, come spesso accade, poi un’Escape room tira l’altra. Quindi iniziamo la giornata cercando di fuggire da dei brutti nazisti, che tentano di imprigionarci: Wolfestein, che poi ho scoperto essere anche un videogioco 🎮. Jacob, ancora il nostro Master, ci introduce nella stanza.

Una stanza molto piccola, talmente carica di dettagli e particolari, da risultare disorientante. Non potevamo sbagliare nel capire dove ci trovassimo: un bunker militare delle SS. Nemmeno riuscivo a dubitare che molti degli oggetti all’interno fossero degli autentici reperti vintage📽️.

La logica della stanza confusionaria; solo verso metà partita inizia ad assumere un senso. Come stile abbiamo una prima generazione, con un po’ di crittografia, che non guasta per niente visto l’ambito militare. 

Come difficoltà abbiamo un livello medio. Gli enigmi sono abbastanza originali e ben si adattano al tema della stanza; purtroppo, essendo consequenziali, non si riesce ad avvantaggiarsi sugli altri enigmi. Siamo comunque riusciti a sconfiggere il boss finale ed uscire in 55 minuti. ⏱️

Alcune tips: la stanza è disponibile in inglese e non richiede particolari abilità motorie. Non fa paura, ma visto il tema la consiglierei ai ragazzi dai 14 anni in su.

 

Exit Room - Wolfestein

difficolta'

ExitRoom non fornisce un livello di difficoltà delle stanze. Medio

Trama

Si sentono le sirene in sottofondo. Zona contaminata. Esci dal rifugio per non essere preso dal Terzo Reich e dai suoi leader. Non è rimasto molto tempo.