Nel nostro recente viaggio a Cracovia, abbiamo provato a stare lontani dal mondo delle Escape Room 🗝️, ma a quanto pare senza successo. Infatti, visitando il Rynek Underground Museum, ci siamo imbattuti in una gilda di fabbri ferrai molto particolari , aventi una propria corporazione a sé stante; nei registri civici di Cracovia del XV sec vengono definiti con la parola latina seratores o la polacca slusarz, che significa fabbricante di chiavistelli.

Tuttavia, la particolarità del mestiere viene resa al meglio con il titolo di claustrarius, ovvero “specialista dei meccanismi di chiusura”🔒. Questi magnani fabbricavano serrature, lucchetti, chiavi e chiavistelli, quindi svariati tipi di meccanismi di chiusura. Nell’ambito della loro attività, inoltre, ferravano le porte, realizzavano e montavano grate, maniglie di porte 🚪, battenti e cardini; quindi, elementi importanti di cui gli edifici dovevano essere muniti perché servivano a chiuderli e proteggerli dagli scassi. Infine, fornivano anche cassette “blindate”🛅 da viaggio e forzieri per custodire oggetti di valore. Non vi suona familiare?

Era ritenuto un vero e proprio status appartenere alla gilda dei claustrarius 🔝, poiché non solo venivano richieste competenze tecniche ai più alti livelli (in fondo l’affidabilità del dispositivo dipendeva dalla precisione della lavorazione), ma anche perché la conoscenza delle tecniche decorative (es. l’incisione) rendeva questi manufatti delle vere e proprie opere d’arte.

Il magnano doveva anche godere una reputazione integerrima; infatti, egli stipulava il contratto unicamente con il proprietario, a cui consegnava il meccanismo di chiusura insieme alla relativa chiave 🔐.

Inutile dire che tutto questo è stato come mettere un negozio di dolciumi di fronte ad una persona a dieta 🤤. Per cui, complici due sedi di Escape Room vicine, di cui una proprio dietro il nostro albergo, i prezzi dimezzati rispetto a quello a cui siamo abituati, ci siamo fatti una bella scorpacciata di enigmi, dando vita ad un miniTour Topissimi Cracovia 🏁.

 Ma questo ve lo racconterò in un altro articolo 🔜